La panchina di Menzoberranzan.

C’è una Panchina nel giardino vicino a casa mia che porta a Menzoberranzan.

park-bench-bench-fence-summer-day-grass-herbs-trees-leaves-birch-pathway-lane-leisure

Ogni volta che ci passo distrattamente davanti per andare a fare la spesa sento il suo richiamo, come una voce nel vento che sussurra.

Spesso è vuota, anche quando il pomeriggio il giardino e pieno di bambini.

Quando mi chiama mi volto e continuando a camminare le sorriso per salutarla, mentre lei sussurra “Menzoberranzan…”

Era un giorno assolato di qualche anno fa. Avevo una maglietta a mezze maniche e i jeans.

Le cicale frinivano e io cercavo un posto all’ombra dove poter iniziale il mio viaggio.

Era in un ottimo punto, dove le fronde degli alberi facevano filtrare qua e la i raggi del sole.

Il giardino era deserto, la città era deserta.

Il legno della seduta era tiepido, era lei, non avevo dubbi.

Mi misi subito a sedere, cercai una posizione comoda, guardai la copertina del libro, l’autore, sfogliai le prime pagine con l’indice fino a che non vi arrivai…

Menzoberranzan

Da li ebbe tutto inizio…

Da li io e lei ci siamo legate indissolubilmente e sempre sarà un passaggio dalla Terra per Menzoberranzan.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: