Freddo

Ho freddo.

Ho già i jeans pesanti, la felpa e i calzini spessi addosso, i riscaldamenti sono accesi, ma ho freddo.

Tiro su il cappuccio, accavallo le gambe e infilo la mano sinistra fra le cosce a riscaldarsi. Per un po’ mi faccio cullare dal tepore che pervade la mia mano, ma poi, una volta riscaldata, ho freddo nuovamente.

Prendo una bella stola di lana pesante e la metto sulle spalle. Subito la ruvidità della lana sprigiona calore, la schiena, le spalle, vengono coccolate da tiepido calore.

Ma continuo a usare solo la mano destra per navigare, per scrivere, e ho freddo.

Ogni volta che penso al freddo che ho alla mano destra sento freddo in tutto il corpo specialmente alle punte dei piedi, le strofino tra loro e con un po’ di insistenza riprendono vita.il-maglione-per-l-inverno-freddo

La pelle del dorso della mano sembra grinzosa e secca alla luce dello schermo, strofino le mani insieme e sento che è congelata. Per un attimo la guardo come se non fosse la mia mano. La appoggio in grembo sotto la stola a riscaldare, ma appena la rimetto sul muse tempo due minuti ed è nuovamente fredda.

La muovo un po’ cercando di sgranchirla, le pieghe delle nocche sono ben evidenti ogni volta che la contraggo, le unghie sono grigie un po’ per il freddo un po’ per la luce del monitor.

È tempo di una bella tazza fumante di the.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: