15 minuti con Barbara Baraldi

Ieri  si è conclusa la prima edizione del Florence Fantastic Festival.

Questo festival di carattere fantasy, è durato 3 giorni, da venerdì 10 a domenica 12 maggio, presso la Fortezza di Firenze.

L’F.F.F. (simpatico acronimo di “Florence Fantastic Festival) ha visto come protagonisti diversi Artisti e Autori del mondo del fantastico e non solo. Una piccola Lucca comics, per chi conosce l’evento.

Oltre a mostre, giochi e l’area artisti l’ F.F.F.  aveva anche una sala incontri con una bella scaletta interessante.

Io personalmente ho partecipato per ben due giorni, sabato e domenica.

Bando alle ciance, vengo al punto!

Ore 12 di sabato.

La scaletta della sala incontri prevedeva Claudio Castellini in un incontro sull’evoluzione dell’anatomia nell’arte. Incontro da non perdere.

Decido di andare alla sala incontri prima del tempo, circa 11:45 per prende posto.

Arrivata mi rendo conto che, giustamente, c’è l’incontro delle 11 in corso, decido quindi, di rimanere.

Prendo posto nelle ultime file e cerco di capire di cosa stanno parlando gli ospiti intervenuti.

A parlare è una ragazza.

Anche se sono lontana vedo i suoi occhioni azzurri.

Cerco di capire l’argomento che sta affrontando con una dialettica davvero ipnotizzante e una voce dolcissima, resa affascinante da un accento emiliano delizioso.

Dopo poco capisco che è una scrittrice e sta parlando della sua esperienza nel diventarlo, dando consigli e dritte da seguire per chi volesse intraprendere la sua stessa carriera. Parlando del “brutto” mondo dell’editoria e di tutto quello che gli gira intorno.

La ragazza era Barbara Baraldi, scrittrice dal 2007. Non mi dilungo sulle sue opere o sul suo lavoro, anche perché prima di due giorni fa, non sapevo chi fosse (l’ignoranza non paga mai) e di conseguenza non ho ancora letto niente di lei, ma voglio comunque parlarvene, perché mi ha incantata con le parole e con la sua umiltà, con la voglia di aiutare chi come lei, ha la passione per la scrittura ma non sa come muoversi, Ha parlato senza riserve, senza trattenere segreti, ma con una voglia di diffondere e aiutare chi è totalmente sconosciuto dell’ambiente editoriale.

Non è da tutti parlare in questo modo una volta raggiunto a fatica il proprio obbiettivo.

Molti si elevano sopra i propri lettori e anche solo con l’atteggiamento si rendono schivi o difficilmente avvicinabili.

Barbara è tutto il contrario! Una ragazza solare, fantasticamente semplice, educata e umile, con una proprietà di linguaggio da invidiare e un bellissimo modo di esprimersi: mi ha conquistata e incuriosita a conoscerla.

Mi sono bastati quei 15 minuti per dirmi “devo assolutamente leggere qualcosa di suo, deve essere fantastico” e in genere sono una tipa abbastanza scettica e diffidente per quanto riguarda i “nuovi scrittori”, se così si possono chiamare.

Non so se qualcuno già la conosce ed è un suo lettore o lettrice. Non posso neanche parlarvi delle sue opere per ora, ma posso dirvi che è una persona favolosamente deliziosa e merita sicuramente attenzione per le sue opere, una ragazza del genere non può che fare un buon lavoro !

Spero di scrivere al più presto di uno dei suoi libri! Appena l’avrò letto ^___^

Barbara Baraldi durante la presentazione di "the making of Aurora" Domenica 12 maggio, presso la sala incontri del Florence Fantastic Festival
Barbara Baraldi durante la presentazione di “the making of Aurora” Domenica 12 maggio, presso la sala incontri del Florence Fantastic Festival

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: