Pomeriggi di luglio

Standard

Se non fa caldo ora che è luglio quando dovrebbe fare caldo.

Il mio compleanno è passato da poco, avevo paura fosse brutto tempo e mi rovinasse la festicciola in balcone che avevo preparato. Poi è andato tutto bene, è stata una bella giornata e la sera faceva caldo.

Ho paura di non saper più scrivere, a pensarci bene forse non mi è mai riuscito. Mi piaceva l’idea di scrivere, bhe mi piace ancora, ma ci provo di meno, se non per niente.

Questo lo sto scrivendo dal telefono, non so se è  più  per far finta di portare avanti il  blog o perché mi andavada veramente.

Infatti poco fa stavo lavorando ai ferri. Poi un signore si è messo qua vicino all’ombra di un’ albero, ha tirato fuori un quaderno a anelli con la copertina colorata e si è messo a scrivere qualcosa.

Eh eccomi qua. Invidia? Mi ha solo risvegliato qualcosa di sopito? Mmmm non saprei, certo non avevo qualcosa da dire di particolare, quindi la prima ipotesi credo sia la più vera.

Non penso proprio che sia per me scrivere,  quando le parole ti scorrono dentro non hai bisogno di agenti esterni per estrenare quello che hai sotto la pelle.

Che peccato.

Diari di una Giocatrice di Ruolo #8 -Realtà o Finzione?-

Galleria

La panchina di Menzoberranzan.

Galleria

Diari di una Giocatrice di Ruolo #7 -Rispettare il gruppo-

Galleria

Diari di una Giocatrice di Ruolo #6 -Il Livello Superiore-

Galleria

La Voce dei Libri

Galleria